Pagina 1 di 2

Otto ore in ufficio, il tempo perso nel traffico o sui mezzi pubblici, e poi ancora la famiglia, i figli e altri impegni vari. Risultato: spesso non si ha il tempo di allenarsi.

Su quale distanza scegliere di cimentarsi è spesso il dilemma del podista amatoriale. Quasi sempre la scelta non è dovuta ad una riflessione sul numero dei chilometri, ma viene fatta in base alla condivisione di un obiettivo stabilito con i compagni di corsa, senza avere chiaro in mente cosa ci attende.

Se ti capita di stare fuori per lavoro (o anche in vacanza) per alcuni giorni, ma ci tieni ad allenarti in maniera costante senza interrompere il ritmo dei tuoi allenamenti, devi in qualche modo adattarti ai posti in cui ti trovi, sperimentando percorsi per te sconosciuti e imbattendoti alcune volte in piacevoli sorprese.

Ne sentiamo parlare spesso, ma in particolar modo il periodo estivo richiama a più riprese la raccomandazione ad un corretto apporto d’acqua con l’obiettivo di riequilibrare le perdite giornaliere di liquidi e sali minerali

Rimini, oltre che per il turismo estivo, negli ultimi tempi è sempre più gettonata per il crescente numero di eventi, fiere e conferenze che ospita, grazie soprattutto al centro Rimini Fiere ed al Palacongressi. Ma partecipare ad un evento può essere anche una scusa per scoprire qualche percorso running a Rimini e dintorni...

L’esercizio fisico e la perdita di peso vanno spesso di pari passo. Non sono poche le persone che proprio con l’intenzione di perdere peso, si avvicinano al mondo dello sport. Qualsiasi sport si pratichi, è importante che la dieta segua regole ben precise altrimenti il risultato può essere controproducente, allontanando l’obiettivo anziché avvicinarlo.

Se si ha la fortuna di non vivere molto distante dal mare ed in una regione temperata come quella siciliana, si possono alternare allenamenti svolti sull’asfalto o in pista, ad altri decisamente più piacevoli e affascinanti lungo percorsi alternativi, ma non meno allenanti.

Percorso di trail running ai piedi dell'Appennino il cui nome, "I dislivelli", si descrive da solo: ottimo per un allenamento di tipo muscolare di resistenza.

L’obiettivo principale di ogni sportivo, oltre alla prestazione, è di raggiungere uno stato ottimale di benessere psico-fisico. Per ottenere questo risultato non è importante solo allenarsi, ma curare anche gli aspetti inerenti allo stile di vita, come il riposo, la gestione dello stress e soprattutto una corretta alimentazione.

I Sali minerali sono indispensabili per il buon funzionamento del nostro organismo, non forniscono energie come i carboidrati o grassi, ma sono importanti per moltissime funzioni vitali.

Una delle distanze più classiche del mondo del podismo è la 10km. Spesso è la prima distanza che si affronta quando si passa dalla corsetta saltuaria ad un allenamento più strutturato e costante. In questo articolo daremo alcuni consigli su come affrontare la prima gara o allenarsi per migliorare il tempo sui 10.000mt. Anche se la distanza in un primo momento può sembrare notevole via via che ci si allena si capisce che il problema principale è il ritmo, piuttosto che la distanza.

E' sempre piuttosto difficile cercare di dare indicazioni in merito alla corretta alimentazione alle persone che praticano attività fisica. Prima di tutto perchè ognuno di noi ha il proprio metabolismo ed è quindi più incline ad assumere certi cibi piuttosto di altri (oppure non farne uso affatto, come vegetariani o vegani). In secondo luogo perchè in base al carico di lavoro ed al tipo di allenamento è opportuno alimentarsi in maniera diversa in particolar modo per quanto concerne le quantità di cibo.

Siamo praticamente al termine di questo ennesimo inverno anomalo caratterizzato da copiose nevicate nel centro-sud della penisola e decisamente avaro di precipitazioni nella parte più a nord. Chi non lo ha già fatto sta cercando le giuste motivazioni per rispolverare le scarpette e rimettersi a correre.

Fra i vari percorsi a disposizione dei runners nell’area Iblea, uno dei luoghi più suggestivi per correre è senz’altro il tracciato ricavato presso la Riserva Naturale Speciale Biologica “Macchia Foresta del fiume Irminio”.

In queste fredde sere invernali capita spesso di trovarsi con una cartina in mano a pianificare possibili itinerari in giro per i monti. Ci sono zone che anche su una mappa attirano più di altre, vuoi per la loro storia alpinistica, vuoi per la loro estensione, vuoi per la varietà di terreno e panorami che possono offrire. Un giro ad anello che ha attratto la mia voglia di sentieri è quello attorno al massiccio dolomitico del Sassolungo, a cavallo fra le provincie di Trento e di Bolzano.

Pensare di bere una sorsata d'acqua durante un'uscita di corsa a metà gennaio potrebbe far correre un brivido lungo la schiena a qualcuno, eppure il tema dell'idratazione durante gli allenamenti invernali di trail running non è cosa da prendere sottogamba!

Pagina 1 di 2

Prodotti Mg.Kvis

Chi Siamo

Raccontiamo storie di persone, luoghi, sport e fatica.

Traduciamo in parole le emozioni delle nostre esperienze all'aria aperta.

Viviamo e condividiamo la nostra passione.

Scopri di più

Like us

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy