Sali minerali: consigli per evitare le carenze Sali minerali, come contrastare una carenza

Sali minerali: consigli per evitare le carenze

I sali minerali sono sostanze che hanno il fondamentale compito di regolare alcune funzioni vitali del nostro organismo: cosa fare dunque per evitarne la carenza durante uno sforzo fisico intenso come può essere un'escursione in mountain bike o una qualsiasi attività outdoor? Ecco qualche suggerimento.

L' equilibrio idrosalino ha origini antiche, anzi la più antica ovvero l'origine della vita, che come è noto è avvenuta in ambiente marino. L’ equilibrio salino con cui facciamo i conti ogni giorno non è che la conseguenza di tanti processi evolutivi che hanno interessato l’organismo umano dal brodo primordiale ad oggi.

I sali minerali o elementi essenziali, sono sostanze inorganiche con il compito di regolare fondamentali funzioni del corpo quali la sudorazione, lo scambio sangue ossigeno, la stimolazione neuromuscolare. Durante l'attività fisica il progressivo consumo di questi elementi viene segnalato dal sistema neurovegetativo attraverso chiari segnali quali stanchezza, spossatezza, i crampi, secchezza delle fauci: è un modo per dirci che se andiamo oltre rischiamo di compromettere anche le funzioni vitali.borraccia sali minerali

Che cosa fare per evitare che questa soglia critica venga superata ad ogni escursione?

Nel nostro caso stiamo parlando di una attività all'aria aperta, non agonistica e che viene praticata tutto l'anno in spazi aperti e spesso lontano dalla civiltà. Innanzitutto per alzare la soglia critica è indispensabile un allenamento settimanale regolare ed una alimentazione corretta dove abbondano frutta e verdura: l'organismo imparerà a fare scorte di sali minerali e ad impiegarli nel momento del bisogno.

Frutta di stagione

E’ ormai leggenda popolare che le banane siano una sorta di panacea di tutti i mali legati alle carenze idrosaline, ma è vero solo in parte. Sarebbe molto meglio dedicarsi alla frutta di stagione, meglio ancora se a Km 0 perchè più fresca e maturata sulla pianta. Inoltre non è buona norma concentrarsi solo su un alimento: la varietà è fondamentale, perchè tanti sono i sali minerali di cui abbiamo bisogno e non tutti gli alimenti li contengono allo stesso modo.borraccia e acqua

Chi pratica discipline legate alla MTB è a tutti gli effetti un escursionista, ma lo sforzo fisico e mentale non è quello di una passeggiata della domenica: le salite in mtb comportano un dispendio di sali minerali che non ha nulla da invidiare a quello di un atleta agonista. Per non parlare della discesa dove oltre ad un impegno fisico che è inferiore per la durata ma non per lo sforzo (quante volte la discesa enduro ha richiesto più energie della salita?) che richiede una fortissima dose di concentrazione e quindi energie nervose.

Chi pratica discipline gravity sa bene quanto sia affaticante dover rimanere per tanti minuti in piedi sui pedali a contrastare la forza di gravità. Amiamo sudare all'aria aperta e spostarci per chilometri in mezzo a boschi e praterie. Cerchiamo sempre di avere lo zaino pieno di cibo e bevande, ma tutto questo può bastare o è meglio avvalersi di un aiuto aggiuntivo come per esempio gli integratori?

Bere è fondamentale

Inutile dire che la nostra bella bibita fresca è qualcosa di insostituibile, se non altro per l’effetto placebo del gusto. Tuttavia bisogna sempre considerare due aspetti:

  • durante un’uscita la disponibilità di cibo e bevande non è sempre garantita
  • quando lo sforzo è insolitamente intenso e prolungato l'acqua, il cibo e le bevande, anche se ne abbiamo in abbondanza, non bastano più

acquaAvere con sè una scorta di sali minerali in bustina è senza dubbio una scelta avveduta per evitare spiacevoli conseguenze. Anche se non avete affinità di genere con bustine e polverine, nulla è peggio di una carenza di sodio, magnesio o potassio.

Lo diciamo per inciso: una bustina non potrà mai sostituire una corretta alimentazione e non bisogna esagerare nemmeno in direzione opposta perchè anche un eccesso di sali minerali può avere conseguenze negative. Ma ai primi segnali di crampi, affaticamento, deconcentrazione è meglio rispondere con una buona dose subito pronta di sali minerali.

Raccomandazione finale: non usare gli integratori per migliorare le prestazioni! Un integratore, lo dice la parola stessa, è da utilizzare solo in funzione di una ben determinata mancanza.

Autore

Raffaele Ganzerli

Residente nella provincia di Modena, appena può scappa dalla pianura per esplorare gli Appennini e le Alpi in mountain bike.
Adora pedalare nella natura, lontano dal traffico, immerso completamente nel silenzio dei boschi gustandosi l'adrenalina delle discese in single trail senza fretta.
Sito web: endurosenzafretta.blogspot.it/

Social Network

Lascia un commento

Prodotti Mg.Kvis

Chi Siamo

Raccontiamo storie di persone, luoghi, sport e fatica.

Traduciamo in parole le emozioni delle nostre esperienze all'aria aperta.

Viviamo e condividiamo la nostra passione.

Scopri di più

Like us

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy