Itinerario MTB sull'Alta Via delle 5 Terre in Liguria Alta Via delle 5 Terre in MTB

Itinerario MTB sull'Alta Via delle 5 Terre in Liguria

Hai mai pedalato sulle montagne mentre guardavi il mare? E’ una sensazione bellissima quella che si prova su tanti sentieri della Liguria, questa lingua di terra racchiusa tra acqua e cielo. La mountain bike ti permette di scoprire angoli a stretto contatto con la Natura, immergendoti nella quiete e nei profumi del bosco, quel bosco che in Liguria è popolato dalle specie caratteristiche della macchia mediterranea. Gli aromi fanno viaggiare la mente, la fanno galleggiare sulle nuvole e fluttuare sul mare mentre anche i terreni più insidiosi si superano con facilità. L’itinerario dell’Alta Via delle 5 Terre in MTB inizia a Levanto, supera le 5 terre più famose del mondo e giunge, dopo una semplice discesa, a pochi chilometri da La Spezia dove è possibile rientrare al punto di partenza con l’ausilio del treno.

Il percorso può essere affrontato durante tutto l’anno, ma in estate consigliamo di partire molto presto perché la prima parte si svolge su asfalto e con il sole caldo potrebbe essere molto faticoso pedalare. Levanto, con le sue belle spiagge e le sue numerose focaccerie, è un ottimo punto di partenza per esplorare il Parco nazionale delle 5 terre in MTB. Dalla cittadina si sale subito in direzione di La Spezia e Monterosso superando diversi paesini e godendosi i primi scorci sul Mar Tirreno. Si ignora il bivio per la prima delle 5 terre, seguendo la strada per il capoluogo di provincia a sinistra e raggiungendo in poche pedalate il Santuario di Nostra Signora di Soviore, il più antico luogo di culto mariano della Liguria. Il panorama si accende dei colori vividi di Monterosso e del mare cristallino che lo bagna e con questa immagine impressa nella testa si può proseguire verso Termine, l’inizio della vera e propria Alta Via delle 5 Terre.

discesa single trail

Da Termine lo sterrato è da subito pendente e a tratti ci si trova costretti a spingere. Dopo la prima rampa abbiamo immediatamente un assaggio dei saliscendi continui che caratterizzano questo percorso, molti dei quali su single trail. Il fondo è sempre pulito e il tracciato così variegato non annoia mai nonostante si sviluppi per lunghi chilometri al fresco del bosco. Si sale e si scende e si superano metri di dislivello più o meno impegnativi fino a quando il mare fa nuovamente la sua comparsa lambendo Manarola e Riomaggiore. 

tracciato nel bosco

Dal punto panoramico una breve ma ripida discesa ci porta direttamente sulla strada asfaltata del Colle del Telegrafo dove si può fare una sosta gastronomica (da assaggiare le bruschette con il pesto!). Dopo aver messo a tacere il languorino, dal Colle risaliamo una forestale nel bosco e dopo aver superato nuovi facili saliscendi e un tratto a spinta, all’orizzonte appare il paese di Campiglia Tramonti, già comune di La Spezia, che si raggiunge in pochi minuti. A Campiglia, conosciuto per la produzione di vino Sciachetrà e spesso chiamato "settima terra", si riempiono le borracce prima di ripartire verso il Rifugio Castellana. Invece che imboccare subito l'asfalto, aggiriamo la chiesetta su sterrato passando dal vecchio mulino per raggiungere un altro punto panoramico sulla penisola di Portovenere.segnaletica 5 terreUna lingua d’asfalto ci accompagna in discesa fino alla Bocca del Cavallin dove ricomincia lo sterrato, dapprima pedalabile e poi difficoltoso da superare in sella alla bici. Dal Rifugio, apparentemente abbandonato, aggiriamo il Monte Castellana per ritrovarci in un punto panoramico sopra il Golfo di La Spezia che è sormontato dalle Alpi Apuane. Un istante per fare una fotografia e siamo di nuovo sui pedali. Una divertente forestale in costa si dilunga in direzione di Portovenere prima di condurci con ampi tornanti fino al mare di Case Rosse. portovenere in mtbL’itinerario sterrato, la vera e propria Alta Via delle 5 terre, divenuta poi negli ultimi chilometri Alta Via del Golfo, ci lascia molto soddisfatti. Da Case Rosse, per allungare il giro e visitare Portovenere basta seguire la Sp530 a destra mentre per raggiungere La Spezia, punto finale della nostra pedalata, è necessario svoltare a sinistra. Il nostro percorso totale sarà di 44 km e 1400 m di dislivello.

Da La Spezia in direzione di Levanto partono numerosi treni regionali, alcuni dei quali permettono il trasporto della bici (anche gratuitamente). Il treno ferma in tutte le stazioni e sulla via del rientro potrete assaporare i ricordi appena vissuti sull’Alta Via delle 5 terre in MTB.

Scarica la traccia gps qui

Autore

Veronica Rizzoli

Viaggiatrice di lunga data, cicloturista per necessità coniugali, gestisce da anni uno tra i siti di riferimento in Italia per viaggiatori a due ruote e mountain bikers. Autrice di "Cicloturismo per Tutti", sogna di girare il mondo in sella alla sua bici e nel frattempo fa di tutto per far sì che quel sogno si avveri.

Sito web: www.lifeintravel.it

Lascia un commento

Prodotti Mg.Kvis

Chi Siamo

Raccontiamo storie di persone, luoghi, sport e fatica.

Traduciamo in parole le emozioni delle nostre esperienze all'aria aperta.

Viviamo e condividiamo la nostra passione.

Scopri di più

Like us

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy