Il periodo post parto di una triatleta Attività fisica post parto www.rockingmama.id

Il periodo post parto di una triatleta

Il periodo post parto nella vita di una donna è ricco di numerosi cambiamenti: fisici, del normale ciclo sonno-veglia e di tutto ciò che concerne il prendersi cura del neonato per la prima volta nel modo migliore. Sono tante le responsabilità, le ansie e le paure che la neo mamma si trova ad affrontare. Molte di queste sono fondate, altre invece sono soltanto legate al pensiero di non essere in grado di svolgere il ruolo di mamma. Anche gli ormoni, come sempre del resto, giocano un ruolo cruciale sull’umore della donna, in particolar modo nel periodo post parto e nelle donne che regolarmente hanno svolto attività sportiva prima di rimanere in dolce attesa.

© www.rockingmama.id/

Un obiettivo comune delle donne che affrontano il periodo post parto è sicuramente quello di iniziare o riprendere uno stile di vita attivo, che spesso include attività fisiche come il nuoto, la bicicletta e la corsa. Nel caso di una mamma-atleta, possono manifestarsi delle barriere che le impediscono di iniziare o tornare a praticare una serie di attività e/o esercizi. Questi “ostacoli” includono debolezza muscolare, stanchezza, sbalzi di umore e tutti quei cambiamenti fisici che richiedono per forza di cose una modifica degli esercizi tradizionali.
Per questo è necessario valutare, gestire e accompagnare adeguatamente tutte le fasi della neo mamma nel periodo post parto.

Essere mamme-triatlete

Nel caso delle mamme-triatlete che vogliono ricominciare a praticare questo tipo di attività, è necessaria una particolare attenzione. Il Triathlon allena il fisico a competere in tre diverse discipline; identificare dunque i cambiamenti fisici e fisiologici che si verificano nella donna durante il periodo post parto, è importante per capire come impostare la giusta strategia per ricominciare l’attività fisica senza farsi prendere dal panico e dalla fretta.

La depressione post parto per esempio, è uno di quei fattori che influenza maggiormente la ripresa della normale attività fisica che si verifica nelle donne in percentuale tra il 10% al 20%. depressione post parto

© www.pluska.sk

Un programma di esercizi che conduce ad un eventuale obiettivo, svolto a moderata intensità per almeno 20-30 minuti al giorno per 3/5 volte a settimana, dovrebbe essere concordato con il medico. Per quanto riguarda il periodo post parto, la prima fase da affrontare è quella di raccomandare e sostenere un modo di vivere sano, a partire dall’attività fisica. La ripresa dell’esercizio fisico in generale e la rotazione di diverse tipologie di esercizi, è importante per prolungare una sensazione di benessere psicofisico. Diversi studi indicano come le donne, nel periodo post parto, non abbiano voglia di ricominciare a fare attività fisica e come questo porti a raggiungere una situazione di sovrappeso e obesità. La normale attività fisica può essere ripresa gradualmente dopo la gravidanza, d’accordo con il proprio medico e a seconda della modalità del parto (normale o cesareo) e della presenza o assenza di complicazioni mediche o chirurgiche. Alcune donne sono in grado di riprendere l’allenamento alcuni giorni dopo il parto e in assenza delle sopracitate complicazioni, in quanto non è stato osservato nessun effetto avverso. 

Come ricominciare a fare attività fisica

I primi esercizi che una donna potrebbe cominciare a fare quasi subito dopo il parto riguardano la parte pelvica, considerando anche il risultato di diversi studi che evidenziano come l'esercizio aerobico regolare nelle donne che allattano migliori la forma cardiovascolare senza compromettere la produzione e la qualità del latte. Inoltre, è bene cominciare ad abbandonare l’idea che l’aumento del volume del seno nel periodo post parto sia una condizione di disagio e che è importante una adeguata idratazione prima di iniziare qualsiasi tipo di attività fisica. Per le mamme-triatlete, l’ideale sarebbe di riprendere gradualmente proprio con il nuoto, l’ambiente più naturale dove ricominciare a muoversi in tutta sicurezza (Fig.3), associando in un secondo tempo, più o meno vicino, un po’ di lavoro funzionale in palestra con lavori per la fascia addominale, i polpacci, i glutei, gli adduttori, i fasci plantari, i lombari e le braccia, tutti esercizi che servono principalmente per riattivare la muscolatura e prepararla ad affrontare i futuri allenamenti in bici e di corsa.

nuoto post parto

© www.wisegeek.com

Referenze

Autore

Giacomo Petruccelli

Laureato in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche presso l'Università degli Studi di Camerino (Macerata) e Ph.D. in "Biochimica, Fisiologia e Patologia del Muscolo", oggi Giacomo coniuga la sua passione per il Triathlon ed il Trail Run con le sue competenze nel settore del Social Media Marketing e del farmaco. Ha collaborato in passato con la redazione web della "Società Italiana di Farmacia Ospedaliera".

Autore di diverse pubblicazioni impattate su riviste scientifiche nazionali ed internazionali, è un ex-obeso, ed è riuscito a dimagrire 55 kg grazie ad una grande forza di volontà ed abnegazione, nonché un amore grande per lo sport.

Sito web: www.triathlontime.com

Lascia un commento

Prodotti Mg.Kvis

Chi Siamo

Raccontiamo storie di persone, luoghi, sport e fatica.

Traduciamo in parole le emozioni delle nostre esperienze all'aria aperta.

Viviamo e condividiamo la nostra passione.

Scopri di più

Like us

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy