Idratazione e sali minerali nello sport Sali minerali nello sport

Idratazione e sali minerali nello sport

I Sali minerali sono indispensabili per il buon funzionamento del nostro organismo, non forniscono energie come i carboidrati o grassi, ma sono importanti per moltissime funzioni vitali.

bere sali mineraliEssi sono gli elementi salienti dell’idratazione quindi fondamentali per chi fa attività fisica. Le loro funzioni sono molteplici infatti partecipano alle reazioni che liberano energia, fanno parte dei processi per la formazione delle ossa e dei denti, regolano l'equilibrio idrosalino e gli scambi fra le cellule, sono alla base per la formazione di tessuti ed organi e presiedono l'attività nervosa e muscolare. Essenzialmente vengono divisi in due gruppi: I macroelementi cioè Calcio, Cloro, Fosforo, Magnesio, Potassio, Sodio, Zolfo e i microelementi ovvero Ferro, Rame, Zinco, Fluoro, Iodio, Selenio, Cromo, Cobalto.

Sali minerali: fondamentali nella vita quotidiana

I Sali Minerali conosciuti anche come elettroliti sono fondamentali non solo per chi pratica sport, ma per la vita quotidiana in quanto regolano la distribuzione e l’equilibrio dell’acqua nel nostro corpo. Gli elementi che mantengono questo equilibrio sono il Sodio, il Potassio, il Magnesio e Cloro; il fabbisogno giornaliero oscilla intorno a 100 milligrammi.

Gli elettroliti sono strettamente correlati al fabbisogno idrico, infatti è necessario che ci sia il giusto apporto di acqua; risulta perciò assolutamente importante berne la giusta dose durante l’arco della giornata, con quantità che vengono incrementate a seconda del clima (caldo, umido, ecc.) e aumentate se si svolge un’attività fisica. In caso contrario si può incorrere a una condizione di disidratazione, che implica secchezza della bocca, preventivo senso di affaticamento, mal di testa, crampi muscolari, perdita di appetito, intolleranza al calore, ecc. La disidratazione si ripercuote sull'attività e sulle performances fisiche del nostro organismo.sali minerali nello sport

Ecco perché è importante idratarsi bene e con il giusto apporto dei Sali minerali.

Assunzione dei principali sali minerali

Ma vediamo in dettaglio l’assunzione dei principali sali.

  • SODIO è presente in molti alimenti quotidianamente assunti e a volte se ne assume anche in eccesso. E’ abbastanza improbabile che ve ne sia carenza e non risulta necessario integrarlo.
  • CLORO: anche esso è presente nella nostra alimentazione quotidiana in combinazione con il Sodio, assieme al quale formano il Cloruro di Sodio, il classico sale da cucina. Come per il sodio non necessita di integrazione.
  • MAGNESIO: alla base di molte funzioni vitali, favorisce l’ingresso del Potassio nelle cellule. Il Magnesio è fondamentale per la contrazione muscolare durante l’attività fisica.
  • POTASSIO: è strettamente correlato alla contrazione muscolare, con l’aumento della sudorazioni può calare la sua concentrazione in maniera vistosa. Il suo equilibrio nelle cellule dipende anche dalla presenza del Magnesio.

sali mineraliQuindi è importante che una buona bevanda che permetta di mantenere uno stato di Idratazione ed energia del nostro organismo durante la corsa debba avere le seguenti caratteristiche :

  1. Un’alta percentuale di acqua (elemento fondamentale)
  2. Un bilanciato apporto di Magnesio e Potassio
  3. Una buona percentuale di Carboidrati;
  4. Una buona percentuale di Glutammina, potente antiossidante, importante per contrastare i processi di catabolismo della massa muscolare;

i sali minerali nella corsaRisulta altresì fondamentale importante garantire un certo equilibrio idro-salino ed energetico per evitare che durante la corsa la nostra prestazione cali, soprattutto durante le gare o gli allenamenti di lunga durata. Quando usiamo gli integratori idro-salini dobbiamo porre molta attenzione ai prodotti che stiamo utilizzando, leggendo le etichette per controllare le sostanze presenti, evitando prodotti spesso pieni di conservanti e/o coloranti ecc..

Qualche consiglio

  • Bere almeno un bicchiere d’acqua ogni ora durante la giornata, a prescindere se si ha sete o meno;
  • Un’ora prima dell’allenamento di endurance prolungato sorseggiare una borraccia di bevanda idrosalina preferibilmente testata in precedenza e che non dia problemi di diarrea;
  • Bere regolarmente durante la corsa di lunga durata ogni quarantacinque minuti circa (in base alle condizioni climatiche anche ogni mezz’ora);
  • Dopo l’allenamento o una gara, idratarsi con una bevanda che contenga oltre a Magnesio e Potassio anche carboidrati e glutammina.

Autore

Salvo Pisana

Salvatore Pisana, nato a Modica (RG) nel 1972, si mette in luce come buon mezzofondista nel corso degli anni '90. Dopo essersi diplomato presso l'I.S.E.F. di Palermo nel ’95, consegue un master in “Teoria dell’allenamento” nel 2001 e la laurea in Scienza e Tecnica dello Sport nel 2006 presso l’università di Tor Vergata a Roma.
E’ responsabile Fidal Sicilia per il mezzofondo dal 2008 e allenatore specialista di 3 livello. Da allenatore vanta al suo attivo 7 titoli italiani (fra cross strada e pista).

Sito web: www.runningitalia.it

Lascia un commento

Prodotti Mg.Kvis

Chi Siamo

Raccontiamo storie di persone, luoghi, sport e fatica.

Traduciamo in parole le emozioni delle nostre esperienze all'aria aperta.

Viviamo e condividiamo la nostra passione.

Scopri di più

Like us

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy