I 10 super-alimenti che non dovrebbero mai mancare nella dieta di un ciclista Super-alimenti per ciclista

I 10 super-alimenti che non dovrebbero mai mancare nella dieta di un ciclista

Abbiamo già probabilmente sentito parlare di super-alimenti, dall’inglese super-foods che magari suona pure meglio. Ma la domanda che forse non ci siamo mai posti è: cosa trasforma un alimento in un super-alimento? E soprattutto, quali sono i 10 migliori super-alimenti per un ciclista?

Un super-alimento è definibile tale quando possiede delle proprietà nutrizionali di gran lunga superiori ad altri alimenti della stessa famiglia o tipologia. Per un ciclista, quindi, è importante conoscere non solo quali sono i cibi più indicati alla propria dieta, ma all’interno di questi, quali possono definirsi “super”.

A prescindere dal fatto che ci si stia preparando ad una granfondo, ad un evento di particolare importanza o si sia semplicemente in una fase di normale allenamento, includere questi alimenti ad “alto potenziale”, all’interno della propria dieta, non può che aiutarvi nel vostro scopo.legumi

Abbiamo quindi redatto una lista di 10 super-alimenti (anche se in realtà basta documentarsi per trovarne tanti altri) per migliorare la qualità della vostra dieta da sportivi.

  1. SEMI DI CHIA
  2. COCCO
  3. PASTA INTEGRALE
  4. BANANE
  5. CACAO
  6. MANDORLE
  7. ZENZERO
  8. CANNELLA
  9. SEMI DI LINO
  10. LEGUMI

1.SEMI DI CHIA

Originaria dell'America Centro Meridionale, la Chia è nota per le sue eccellenti proprietà e caratteristiche nutrizionali. I suoi semi sono uno degli alimenti più ricchi di nutrienti al mondo: grassi essenziali Omega 3, calcio, ferro, magnesio, potassio, fibre e Vitamina E, croccanti e dal leggero sapore di noci, possono essere consumati crudi a prima colazione, aggiunti al muesli o allo yogurt, o utilizzati per insaporire insalate, primi piatti e nella preparazione casalinga di torte o pane.chia

2.COCCO

La polpa del cocco è composta per circa la metà di acqua e per la rimanente parte da fibre, zuccheri e lipidi. Contiene vitamine B e C, molti aminoacidi e minerali, tra cui ferro, potassio, rame, zinco, magnesio, fosforo, sodio. L'acqua, contenuta al suo interno è poi particolarmente ricca di elettroliti, potassio, magnesio e calcio. La grande quantità di grassi saturi in esso contenuta, noti anche come Trigliceridi a Catena Media o MCT, sono facilmente assorbiti dal corpo umano e di pronto utilizzo a scopo energetico.

3.PASTA INTEGRALE

Molti credono che la pasta sia un alimento da scartare a causa del suo alto contenuto di carboidrati, ma, per un ciclista, specialmente per chi si sta preparando a gare di endurance è l’alimento perfetto. La “integrale” vanta un maggior contenuto in fibre, un apporto lipidico e proteico leggermente superiori a quella bianca e una minor concentrazione di carboidrati, anche se poco significativa. Contiene inoltre vitamine (soprattutto del gruppo B, ma anche della E) e alcuni sali minerali (prevalentemente magnesio, ferro e potassio).pasta

4.BANANE

La banana, uno degli alimenti più tradizionalmente associati allo sport. Le vediamo fare capolino dalle borse dei tennisti durante una pausa o fuoriuscire dalle tasche posteriori di una maglia nelle tappe del Giro, oggi come ieri. Grazie al suo altissimo contenuto di potassio, uno dei minerali che si disperde più facilmente con il sudore, è considerata un toccasana dell’alimentazione sportiva. Il potassio gioca inoltre un ruolo decisivo nella salute del nostro cuore e aiuta anche a regolare il livello di serotonina nel nostro corpo.

5.CACAO

Nei semi di cacao è contenuta una particolare famiglia di antiossidanti chiamati flavanoli che hanno la capacità di prevenire le malattie cardiovascolari, agendo sull'abbassamento della pressione sanguigna e sulla diminuzione del colesterolo LDL, e migliorare il metabolismo degli zuccheri. I flavanoli permettono un aumento del flusso del sangue che corrisponde ad un aumento dell'ossigeno e del glucosio al muscolo sotto sforzo per un miglioramento della prestazione sportiva e una diminuzione della percezione dello sforzo. Attenzione però: cacao non è sinonimo di cioccolato. I processi di fabbricazione del cioccolato, infatti, riducono a circa un quinto la presenza di flavanoli.

6.MANDORLE

Tutta la frutta secca ha elevate qualità nutrizionali ma le mandorle possono essere considerate le regine in fatto di benefici salutari. Contengono svariate vitamine fra le quali quelle del gruppo B (B1, B2, B5, B6), PP (B3), A ed E, aminoacidi, sali minerali fra cui il magnesio, presente in grande quantità (90%) e altri nutrienti come potassio, rame, zinco, zolfo, fosforo, ferro e manganese. L’alto potere energetico derivato dalla presenza di vitamine e minerali conferisce alle mandorle la capacità di fornire nutrimento all’organismo soprattutto nei momenti di maggiore sforzo fisico.zenzero

7.ZENZERO

Lo zenzero è uno di quegli ingredienti i cui benefici sono conosciuti da secoli. Dalle grandi qualità antinfiammatorie ed antidolorifiche, questa radice, ha anche un effetto termogenico: aiuta a produrre calore e di conseguenza permette di bruciare più facilmente le calorie. Può anche essere utilizzato per via esterna: dopo una botta o una lesione, un impacco a base di zenzero ha proprietà benefiche non indifferenti. Non ultime le sue qualità di tonificante, per contrastare quindi eventuali episodi di astenia o stanchezza.

8.CANNELLA

Possiede proprietà antisettiche, soprattutto per le affezioni delle vie respiratorie ed ha anche un’azione antibatterica ed antifungina. Secondo recenti studi medici, aumenta di 20 volte la capacità dell’ insulina di decomporre gli zuccheri e quindi riduce molto la glicemia nel sangue, grazie all’azione di alcuni polifenoli in essa contenuti. La sua azione antiglicemica contribuisce a rallentare lo svuotamento dello stomaco e gli stimoli della fame. Riducendo inoltre il tasso di colesterolo dannoso (ldl) nel sangue.cannella

9.SEMI DI LINO

Come lo zenzero, anche i semi di lino sono conosciuti da secoli per i loro benefici rivolti soprattutto al miglioramento della digestione, all’abbassamento del colesterolo e come aiuto ai problemi di pelle. Sono tra le fonti vegetali più ricche di acidi grassi omega 3 e contengono inoltre fibre, proteine, vitamine, ferro, potassio, magnesio, zinco, fosforo e selenio. Sono tra gli alimenti più densi di nutrienti del pianeta e quindi quasi obbligatori nella dieta di ogni sportivo.

10.LEGUMI

Fagioli, piselli, fave, lenticchie, ceci, lupini, arachidi e soia sono solo i più conosciuti fra i legumi, grande fonte di carboidrati e proteine oltre che di fibre, vitamine del gruppo B, sali minerali, calcio, fosforo, potassio e magnesio. Sono alimenti completi, dal punto di vista nutrizionale, in grado anche di abbassare il colesterolo dannoso (ldl), grazie al buon contenuto in lecitina. Abbinati ai cereali, che ne garantiscono un connubio perfetto, possono sostituire completamente carne e pesce per quel che riguarda l’apporto proteico fornito al nostro corpo..

Autore

Giuseppe Battaglia

Architetto e web designer con la passione per la bicicletta e per tutto ciò che la circonda. La passione però, poco a poco, prende il sopravvento e nasce così la voglia di far conoscere le biciclette e tutto ciò che le circonda a persone come me. Persone che probabilmente non vinceranno o parteciperanno mai ad una gara ma che sono comunque accomunate dalla stessa voglia di pedalare.

Sito web: www.bicimagazine.it/

Lascia un commento

Prodotti Mg.Kvis

Chi Siamo

Raccontiamo storie di persone, luoghi, sport e fatica.

Traduciamo in parole le emozioni delle nostre esperienze all'aria aperta.

Viviamo e condividiamo la nostra passione.

Scopri di più

Like us

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy