Arriva il freddo...e si continua a correre! Trail Running in inverno

Arriva il freddo...e si continua a correre!

Dopo un'intera stagione di corsa non sarà certo un po' di freddo a farci tirare i remi in barca...del resto, nel corso di un'intera stagione di corsa sulle nostre montagne, ne avremo viste di tutti i colori: caldo, umido, pioggia, vento!

Spesso si sottovaluta il fatto che il nostro fisico viene messo a dura prova quando, in occasione di gare ed allenamenti, ci sobbarchiamo carichi di lavoro intensi e stressanti, spesso con tempi di recupero molto brevi. Per questo motivo è essenziale concedere al nostro corpo un po' di tregua per recuperare, e quale momento potrebbe essere migliore per farlo se non l'arrivo dell'inverno?

Intendiamoci: questo non significa certo "smettere di correre", ma semplicemente variare i carichi per alleggerire l'impegno di muscoli ed articolazioni.trail running collinare

Dalla montagna alla collina

Molte delle nostre zone abituali di allenamento in quota diventeranno impraticabili per via del fondo ghiacciato e della neve che cadrà (speriamo!) copiosa. Dovremo quindi abbassarci di quota e scegliere itinerari di corsa dalle pendenze più dolci, potrebbe essere l'occasione per orientarsi su tipologie di allenamento diverse da quelle abituali rifacendosi magari a teorie consolidate come quelle del “collinare” (troverete ampia letteratura in rete se avrete voglia di scoprire tutti i dettagli di questo tipo di attività).

Se affrontato nella giusta maniera questo tipo di allenamento consentirà di correre divertendosi seguendo poche semplici accortezze.

Il primo consiglio per affrontare al meglio questo genere di allenamento è quello di liberare la mente e mettere da parte ritmi prestabiliti e distanze. Correte a sensazione, preferibilmente con un ritmo lento o medio: vi risulterà estremamente naturale allungare le vostre sedute di allenamento anche a discapito della distanza percorsa.

Vi stupirete di raggiungere con naturalezza quello “stato di grazia” nel quale si ha l'impressione di non fare fatica, di essere in grado di correre all'infinito. Dovreste arrivare alla fine dell'allenamento con la sensazione di avere ancora energia a disposizione. Questo genere di allenamento vi consentirà di migliorare il tono muscolare e la resistenza aerobica. Inoltre è quel genere di attività nella quale il nostro organismo tende a bruciare prevalentemente i grassi. 

trail running in collina

L'equipaggiamento per l'inverno

Naturalmente non va dimenticato che ci troveremo comunque in zone isolate ed a temperature prevalentemente piuttosto basse. L'equipaggiamento è quindi sempre di primaria importanza.

Partite sempre con degli indumenti di ricambio nello zaino: doversi fermare anche per pochi minuti quando la temperatura è prossima allo zero non è di certo piacevole. Se poi la sosta si dovesse malauguratamente prolungare, l'ipotermia potrebbe essere uno dei rischi più probabili a cui andrete incontro. Berretto e guanti sono naturalmente d'obbligo ed anche un compatto telo termico non dovrebbe mancare nel vostro zaino. Un'altra buona abitudine è quella di portare con se delle bevande calde. Esistono borracce e sacche termiche per i camel bag che consentono di mantenere la temperatura dei liquidi contenuti. Non garantiscono miracoli, ma avrete la tranquillità di non dovervi sorbire una granita a metà dicembre.

All'occorrenza potrebbe essere utile avere con se anche un paio di ramponcini da corsa. Ne esistono di diversi modelli e di diversi costi. Sono un validissimo aiuto qualora si dovessero affrontare tratti ghiacciati e quindi molto scivolosi dove l'equilibrio potrebbe risultare difficoltoso. Anche se può sembrare strano risultano molto comodi anche per salire o scendere pendenze rese viscide dalla pioggia e dal fango. La Nortec Sport ne produce in particolare due modelli studiati appositamente per la corsa: il modello Nordic (di cui abbiamo parlato in questo test) ed il modello Trail, più leggero del “fratello maggiore” e probabilmente più adatto alle nostre uscite di corsa.

trail running

L'importanza della compagnia

Il consiglio finale è quello di non rinunciare mai alla compagnia durante queste uscite di allenamento. Il piacere di avere qualcuno con cui allenarsi renderà meno pesante l'impegno di uscire quando le temperature inviterebbero invece a rimanere al caldo comodamente sdraiati sul divano. Sarà poi un ulteriore aspetto di sicurezza avere qualcuno che all'occorrenza possa intervenire e prestare tempestivo aiuto.trail running inverno

Autore

Herbert Lorenzoni Smit

Appassionato di outdoor da sempre ha trovato nel trail running il modo ideale di coniugare la passione per la corsa all'amore viscerale per la montagna.
Con gli amici Alberto, Franco e Luca gestisce da anni il sito Trentino Trail Running dove vengono proposti numerosi itinerari di corsa in ambiente naturale montano.
Sito web: www.trentinotrailrunning.it

Social Network

Lascia un commento

Prodotti Mg.Kvis

Chi Siamo

Raccontiamo storie di persone, luoghi, sport e fatica.

Traduciamo in parole le emozioni delle nostre esperienze all'aria aperta.

Viviamo e condividiamo la nostra passione.

Scopri di più

Like us

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy